Serie tv: classifica delle più scaricate nel 2013

Classifica serie tv più scaricate illegalmente 2013

Eccoci per un aggiornamento: il 25 Dicembre, infatti, il sito FreakTorrent ha pubblicato la classifica delle 10 serie tv più scaricate illegalmente nel 2013, un fantastico regalo di Natale per gli amanti, come me, di liste e classifiche. Da anni infatti il sito misura i downoloads di files Torrent sparsi in tutto il globo, e con la sua usuale classifica offre una finestra unica sul mondo del pirataggio di serie tv, che come tutti i fenomeni illegali, è difficile da monitorare. Prima di analizzare la nuova classifica, è utile una precisazione di metodo. Dal punto di vista delle case produttrici, i downloads rappresentano una grossa perdita in termini di guadagno: identificano infatti una porzione di pubblico che è interessata al telefilm che la casa distribuisce, ma per svariate ragioni (costo, indisponibilità del canale in cui la serie è proiettata, abitudine) preferiscono ricorrere ad una appropriazione illegale piuttosto che alla diffusione legale. In questo articolo di aggiornamento sorvoleremo in buona parte sul tema, ma chi è interessato può trovare molto in I dieci telefilm più piratati dell’anno, sulla classifica delle serie tv più scaricate nel 2012.

Come si legge il grafico. L’asse verticale del grafico rappresenta il numero di downloads: più una serie tv è in alto, più è stata scaricata illegalmente nel 2013. L’asse orizzontale rappresenta invece il numero stimato di telespettatori Usa che vedono lo show: più una serie tv è spostata verso destra, maggiore è il suo numero di telespettatori che accedono legalmente al contenuto. Le frecce rappresentano lo spostamento del telefilm rispetto alla classifica del 2012.

La classifica 2013 dei downloads. Come nel 2012, domina la classifica “Games of Thrones”, che quasi sfiora i 6 milioni di downloads illegali nella puntata più vista; segue Breaking Bad, che con 4.2 milioni quasi raddoppia il numero di downloads dell’anno precedente, e passa dal quinto al secondo posto. Terza serie tv sul podio è Walking Dead, con 3.6 milioni, seguita da The Big Bang Theory (3.4 milioni), Dexter (3.1), How I Met Your Mother (3.0), Suits (2.6) e Homeland (2.4). Chiudono la classifica Vikings e Arrow, rispettivamente con 2.3 e 2.2 milioni di downloads illegali per puntata.

I telespettatori Usa e il confronto col 2012. Attraverso i dati che abbiamo, proviamo a definire il comportamento di queste serie tv nell’anno che è trascorso. Nella classifica del 2013 figurano tre new entry, Suits, Vikings e Arrow, che hanno sostituito Dr. House, Fringe e Revolution. Due telefilm hanno mantenuto inalterato sia il numero di downloads che di telespettatori, How I Met Your Mother e Homeland: volendo attribuire loro un’etichetta, potremmo chiamarle le immobili. Le cinque restanti serie tv sono le più interessanti, perché hanno in qualche modo modificato il proprio pubblico. Dexter ha perso quasi un milione di downloads per puntata, pur mantenendo il proprio bacino di telespettatori. Potremmo definirlo il purificato dal pirataggio. The Walking Dead e Breaking Bad, a fronte di un’acquisizione di più di un milione di downloads per puntata, hanno anche conquistato rispettivamente circa 5 e 7 milioni di telespettatori “legali”: sono le rampanti, caratterizzate da una crescita di popolarità in entrambi i pubblici. The Big Bang Theory ha tagliato un traguardo notevole: pur mantenendo quasi costante il proprio numero di downloads, ha acquisito altri 4 milioni di telespettatori, raggiungendo la cifra limite di 20 milioni. E’ chiaramente la vincitrice sul mercato. Games of Thrones, invece, già prima per downloads lo scorso hanno, è riuscita nel paradossale compito di conquistare altri due milioni di downloads per puntata, mantenendo quasi costante il numero di telespettatori. In sostanza, la casa produttrice HBO ha perso due ulteriori milioni di potenziali utenti, non offrendo loro un’alternativa plausibile al downloads (Games of Thrones è riprodotto solo nel canale a pagamento dell’HBO, visibile per altro solo negli Usa). Sebbene la HBO dice di non essere preoccupata dal fenomeno, io la definirei ugualmente la sconfitta dal mercato, una serie tv che ha perso una ghiotta occasione.

Manca ancora una quota. Come l’articolo di TorrentFreak sottolinea, i dati non tengono conto dello streaming online e del file hosting, in quanto non esistono fonti pubbliche in grado di monitorarli. Dunque la quota di visualizzazioni pirata di tutte le serie tv è senz’altro sensibilmente superiore.

 

I dati sulle serie tv.

I dati sui downloads sono pubblicati sul sito torrentfreak.com, un blog che si occupa del mondo di Torrent e che fornisce anche statistiche sul suo utilizzo e sui materiali più scaricati.